Expo-2015-Slow-Food-640x426

 

Il 27 settembre 2015, Piazza della Biodiversità – Spazio Slow Food (Milano) –

Il frutteto della memoria:

  • Ore 14: La condotta di Slow Food Faenza presenta un video documentario su Domenico Ghetti, agricoltore che sulle colline faentine, a Marzeno, ha recuperato quasi 400 varietà autoctone di alberi da frutta romagnoli. Il video è stato realizzato nell’arco di un anno, cogliendo le varie fasi della fioritura dei peri, della maturazione delle pesche, e delle molte altre varietà di frutta presenti nel suo campo multivarietale, costruito in 40 anni di passione e lavoro. Alla ricerca dell’oro delle api… Laboratorio in tre tempi, a cura di Mielizia, per scoprire tutti i segreti di questi piccoli insetti!
  • Ore 15: Senza le api, zucchine, fragole, pesce e tante altre gustose piante scomparirebbero dai nostri orti e dalle nostre tavole… E allora partiamo per una piccola caccia al tesoro che ci porterà a capire perché difendere le api significa salvare la biodiversità. Mieli, pollini, pappa reale, cera,
    propoli sono veri e propri tesori che le api ci donano. Smielare, vedere i fili dorati di miele che si staccano dai favi e si spargono sulle pareti dello
    smielatore, è una magia che da secoli dona gioia a chi vi assiste. Un miele per ogni fiore, tanti fiori per tanti mieli con colori, odori e sapori diversi. Degustarli significa compiere un viaggio immaginario lungo le strade che i fiori tracciano nelle più belle terre del nostro Paese.

Intervengono Elisabetta Tedeschi e Giovanni Iula di Conapi Mielizia

Expo 2015, Milano

Advertisements