WE e AF - Foto di Marco Scarzello (2)

 

L’AUTUNNO NEL PIATTO (di Alessandro Felis)

Il 26 ottobre 2013 –

 Sabato pomeriggio, a Torino, il termometro indica più di 20° C e l’atmosfera è pervasa da quel torpore che segna l’arrivo della bella stagione e non di certo l’ora invernale. Un’occhiata furtiva al programma adagiato sul sedile del passeggero dell’auto per dissipare i dubbi che si insinuano nella mente: il tema della serata al ristorante Sant’Anna del Golf Relais Monforte è“L’autunno nel piatto”.

Lasciata l’autostrada e la fondovalle che conduce a Dogliani, sin dai primi metri di salita, le vigne appoggiate sui fianchi delle colline, allineate sui sorì più famosi della Langa, rivestono il loro abito più bello, rosso, giallo, ocra, quello della festa, della vendemmia appena finita e con il profumo del mosto che dalle cantine accarezza le narici. La temperatura sola non è di stagione, tutta la tavolozza visiva, olfattiva e presto gustativa ci conferma che siamo a fine ottobre e che in queste terre, prima del riposo invernale, la natura ci regala quanto di meglio custodisce per gli eletti che la sanno osservare, rispettare e capire.

 

Insalata golosa

 

Si attraversa Monforte, il suo centro ormai disseminato di proposte turistico-eno- gastro-degustative e in localitàSant’Anna, proprio dietro alla Trattoria della Posta, di cui presto avremo modo di tessere le lodi, sorge maestosa la struttura che oltre alla proposta sportiva con il suo golf, offre un ottimo hôtel dalle camere confortevoli , calde, eleganti e a prezzi ragionevoli rispetto allo standing del luogo.

E il ristorante? Non lasciatevi ingannare dall’aspetto solo apparentemente freddo, spazioso, troppo spazioso. La grande vetrata che offre una vista mozzafiato, riscalda; può sembrare una serra e come tale svolge alla perfezione la sua funzione. Nel periodo estivo forma un tutt’uno con la terrazza che si affaccia su luoghi che inebriano solo a nominarli. La serata vuole essere un inno al Piemonte nelle sue varie sfaccettature, con le colline locali a fare da collante, da tessuto connettivo alle molte anime della nostra regione che non vive di solo tartufo!

LEGGI TUTTO

Advertisements