Inge og Ole?s bolig
http://www.bed-and-breakfast.it

 

B&B day 2013 in Italia –

Sabato 2 marzo 2013, i bed and breakfast di tutta Italia, offriranno una notte gratis ai turisti. La “Giornata nazionale del B&B”, giunta quest’anno alla settima edizione, nei centri storici delle città d’arte o dei borghi italiani, le ville antiche o casali in campagna, i bed and breakfast italiani festeggiano la loro giornata, per far conoscere al grande pubblico una dimensione dell’ospitalità più intima e familiare che, da anni, ha conquistato tanti viaggiatori. (www.bbday.it)

 

l Bed & Breakfast, in parole semplici, sono l’ospitalità nella propria casa, i viandanti, in assenza di locande, chiedevano ospitalità presso le case private, dal Regno Unito e Irlanda, deriva sia il nome, che la tradizione. L’attività di Bed & Breakfast,presenta la semplice caratteristica di “una stanza in più” e la prima colazione da preparare, elementi necessari per convertire la propria abitazione in un Bed & Breakfast.

 

La normativa italiana sul B&B, affidata alle singole regioni, istituisce criteri diversi da regione a regione, si basano alla legge principale Legge 29 marzo 2001, n.135- “Riforma della legislazione nazionale del turismo”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 92 del 20 aprile 2001.

 
Requisiti minimi richiesti: 14 mq per la doppia, 8 mq per la singola, conformità alle norme di sicurezza degli impianti elettrici, a gas, di riscaldamento, delle norme igieniche ed edilizie.Per l’apertura di un B&B è sufficiente recarsi presso l’Ufficio Turistico del proprio Comune di residenza o presso l’APT o IAT locale, fare denuncia di inizio attività, comunicando i prezzi che si intendono praticare, che con il timbro del Comune andranno poi affissi dietro
alla porta della camera degli ospiti.

Per informazioni dettagliate: www.bed-and-breakfast.it

Advertisements