Prosegue la mostra di preziosi d’arte dal titolo”Apeiron: ancor prima”-

 

 

IMG_1354

 

 

I “preziosi d’arte” ospitati nella sala mostre sul lungofiume di Sesto Calende, in via Italia 3, sono esposti secondo un percorso narrativo dal duplice orientamento.

 

 

 

Un viaggio nel mondo dell’artista e un’occasione per perdersi nel tessuto di emozioni e significati di cui i gioielli sono i veri  protagonisti.

 

 

Oltre alla collezione “L’infinito di Apeiron”, che dà titolo alla mostra, sono presenti altri segmenti tematici della produzione artistica di Antonella Ferrara.

 

Particolare attenzione da parte dei visitatori è stata rivolta alla selezione della linea “Stagioni”, tante finestre aperte sulla natura dalle mille sfumature e dagli infiniti giochi di luce delle pietre e dei metalli modellati dalla sapienza del faber e dalla fervida capacità ideativa dell’artista orafa.

 
Antonella Ferrara, di Oleggio (Novara), ha vissuto nella cittadina sestese negli anni 1967-71 dove ha frequentato le scuole elementari. Di quel periodo conserva, ancor viva, la ricchezza delle esperienze ed emozioni che, sotto una guida sapiente del maestro elementare Nevio Marchetti, hanno dato impulso alla sua storia personale, creativa e professionale.

 

Eccellenza artigiana e Maestra dell’Oro, da oltre 25 anni, nel suo atelier di Oleggio (No) crea pezzi unici in metalli preziosi e pietre naturali e periodicamente partecipa a prestigiosi eventi ottenendo importanti riconoscimenti.

 

La mostra prosegue e sarà visitabile nel prossimo week end a Sesto Calende in Sala Mostre in via Italia 3 (sede Pro Loco, lungofiume) sabato 22 e domenica 23 dicembre dalle ore 10-13 alle ore 14,30- 19.

 

Per informazioni visitare il sito: http://www.antonellaferrara.it

 

redazione torinoterra          scritto da Tiziana Tesio

Advertisements